Home / Canzone d'Autore / Ridin’Again BRANCO SELVAGGIO disponibile per il download su itunes

Ridin’Again BRANCO SELVAGGIO disponibile per il download su itunes

BRANCO SELVAGGIO – Ridin’ Again
Non ha importanza se abbiamo dovuto attendere vent’anni per poter sentire un nuovo disco del Branco Selvaggio, la band di country-rock fondata nel 1978 dal multi-strumentista e vocalist canavesano Ricky Mantoan, ovverosia il seguito di Riders of The Universe, l’album che ci ha fatto conoscere il genere di fabbricazione italiana. Perché ciò che conta è che finalmente ora possiamo farlo. Finalmente possiamo tornare ad apprezzare la musica di un gruppo davvero interessante, maturo ed affiatato, dotato di una sua particolare personalità, che crede in ciò che fa e si impegna a fondo nella sua attività. E che, bisogna aggiungere, avrebbe meritato maggior considerazione di quanta ottenuta durante tutto questo tempo trascorso. Un gruppo di quattro elementi su cui spicca la figura del leader, che potremmo definire carismatica, Ricky, un talento naturale dotato di una notevole creatività artistica, un animo ispirato e sensibile, davvero umano e vero. Un musicista che se fosse vissuto nella California del sud negli anni d’oro della west coast music avrebbe bagnato il naso a molti acclamati personaggi di allora. Perché egli non solo ha appreso e sviluppato la lezione del suo maestro Duane Eddy, ma ha impostato e costruito un suo stile personale, unico. Che ha in sé elementi del rock più autentico e viscerale, quello che ha scatenato la nostra passione giovanile, insieme a ingredienti propri della musica extra cittadina, quella degli aperti ed ampi spazi della campagna, una miscela speciale, che parla la lingua della costa del Pacifico, ma che ha radici anche tra le brume e le nebbie dell’Inghilterra del sud. Ricky, che suona da mancino con le corde capovolte, affascina quando si fa sentire con lo strumento che adopera, sia esso una semplice chitarra acustica o la sua elettrica Fender Telecaster con lo string Bender di supporto, oppure la Rickenbacker nera che ha usato tra gli altri a fianco di un certo Roger McGuinn, il leader dei mitici Byrds, per non parlare della pedal steel guitar, strumento del quale è stato uno dei primi estimatori e utilizzatori in Italia e con il quale da il meglio di sé, a giudizio di molti, perché capace di spaziare da sonorità dolcissime e delicate a interventi acidi e psichedelici. Senza dimenticare dobro, mandolino ed armonica, che usa con una facilità e disinvoltura incredibile. Ma Ricky non riuscirebbe ad esprimersi tanto bene se non fosse supportato da una band che crede in lui e lo sostiene come meglio non sarebbe possibile, un ensemble di veri amici, uniti da una sorta di venerazione per il loro leader e da un amore viscerale per la musica proposta: il chitarrista e vocalist Luciano Costa, il batterista Beppe D’Angelo, entrambi membri originali della band, e il bassista Dario Zara, l’ultimo arrivato, si fa per dire, entrato in organico dal 2006, ma così ben integrato da sembrare membro da sempre.

Raffaele Galli

Ridin’Again
BRANCO SELVAGGIO

disponibile per il download su itunes:
https://itunes.apple.com/it/album/ridin-again/id827937884

Distribuzione  CNI music

Sito ufficiale :  www.brancoselvaggio.net

Ricky Mantoan
Ricky Mantoan

 

Incentrata sulla carismatica figura del leader Ricky Mantoan (chitarrista di lungo corso, maestro della Rickenbacker e della pedal steel guitar che grazie al suo personalissimo stile ha attirato l’attenzione anche di grandi della musica americana come Roger McGuinn, Gene Parsons, Chris Hillman, Skip Battin e John York), la band propone un concerto che si articola su una serie di composizioni originali di Ricky: sicuramente una delle più significative realtà europee della country-music.
Il proprio nuovo disco è “Ridin’ Again”, appena uscito per l’etichetta Folkest Dischi: per gli estimatori della band, e per chi ancora non li conosce dal vivo, il loro concerto è un’occasione imperdibile per gustare le sonorità particolari che ricordano in maniera così emozionante quelle dei Byrds e dell’epopea di un movimento musicale e culturale che non ha avuto uguali nella storia.

 

 

Commenta con Facebook!

About Gloria Berloso

avatar
Sono nata a Gorizia il 17 dicembre 1955, piccola città del Friuli Venezia Giulia. Attualmente vivo in un piccolo paese in campagna. Fin da bambina ho ascoltato la musica attraverso i dischi che mio padre faceva arrivare d’oltre oceano. A metà degli anni ’80 per la predisposizione ad organizzare eventi e concerti ho iniziato a concretizzare dei progetti. ovvero la creazione di festival rock dove far esibire complessi emergenti. La mia casa è stata un punto d’incontro per tantissimi giovani e il deposito temporaneo dei loro strumenti.. In seguito molti hanno copiato questa iniziativa. Ho collaborato con alcuni artisti di ottimo livello ed organizzato manifestazioni teatrali curandone la direzione artistica, la presentazione e la critica giornalistica. Attualmente collaboro solo ed unicamente per pura passione con artisti che in me hanno fiducia e per un legame di bella e spontanea amicizia.

Leggi altro:

Guns N' Roses: 25 cose che forse non sai su “Appetite For Destruction”

Pensate di essere dei veri fan dei Guns n’ Roses? Mettetevi alla prova con queste …