Home / Libri / Massimo Cotto e Mauro Ermanno Giovanardi celebrano il Chelsea Hotel con un Libro e 2 Cd

Massimo Cotto e Mauro Ermanno Giovanardi celebrano il Chelsea Hotel con un Libro e 2 Cd

Sono passati tutti da lì. Ci hanno vissuto a lungo, come fosse un rifugio e non solo un hotel sulla 23esima strada, a New York. E poi hanno ricordato il loro passaggio in mille libri, film e canzoni. Al Chelsea Hotel Bob Dylan ha scritto Sad Eyed Lady Of The Lowlands e Sara, Leonard Cohen e Janis Joplin hanno consumato una breve storia di sesso e amore poi raccontata in Chelsea Hotel #2. Nico ne ha cantato l’epopea in Chelsea Girl, Jon Bon Jovi le solitudini in Midnight In Chelsea, i Jefferson Airplane le settimane in Third Week In The Chelsea. Al Chelsea Arthur Clark ha scritto 2001: Odissea nello spazio, Ginsberg e Corso hanno dato fuoco alle polveri beat. Nella stanza numero 100 Sid Vicious ha accoltellato Nancy Spungen, nella 205 è collassato Dylan Thomas pochi giorni prima di morire, nella 822 Madonna ha scattato le fotografie di Sex. Qui Jack Kerouac ha scritto in tre soli giorni, imbottito di Dexedrina, su rotoli di carta igienica, la prima stesura di Sulla strada. Al Chelsea hanno vissuto Patti Smith, Mapplethorpe, Iggy Pop, Bukowski, Burroughs, Arthur Miller, Tennessee Williams, Kubrick, Jane Fonda, Dennis Hopper, Hendrix, i Grateful Dead, Edith Piaf, Dee Dee Ramones.

8015948501702
La lista non finisce qui, ma qui inizia un’idea: raccontare le molte storie che si sono consumate all’interno del Chelsea Hotel per ricreare il grande affresco. Protagonisti di questa idea sono: un narratore, Massimo Cotto, voce storica delle radio italiane e grande esperto della storia del rock; un cantante, Mauro Ermanno Giovanardi, storica voce dei La Crus e ora impegnato con l’originale progetto dei Sinfonica Honolulu, e un musicista, Matteo Curallo, talentuoso chitarrista e pianista. Passando di stanza in stanza, guidati da Massimo Cotto, si raccontano le storie di chi ha contribuito a scrivere la storia della cultura pop novecentesca, quella della musica, ma non solo. Alternano il racconto le canzoni: da “Chelsea Hotel #2” di Leonard Cohen a “Femme Fatale” di Lou Reed, da “La vie en rose” fino a sconfinare su “Albergo a ore” di Herbert Pagani e “Il vino” di Piero Ciampi. Le parole della narrazione evocano un quadro, la musica e la voce ne garantiscono la cornice. A metà tra reading e concerto: un viaggio per ricordare quello che abbiamo e quello che abbiamo perduto.

CD1

  • 1. Femme Fatale
  • 2. Stanza 222
  • 3. I Wanna Be Your Friend
  • 4. Stanza 411
  • 5. Chelsea Hotel #2
  • 6. Stanza 100
  • 7. My Way
  • 8. Stanza 103
  • 9. La vie en rose
  • 10. Stanza 103 revisited
  • 11. Albergo ad ore

CD2

  • 1. Stanza 104
  • 2. Dancing Barefoot
  • 3. Blowin’ In The Wind
  • 4. Stanza 614
  • 5. Il Vino
  • 6. Stanza 205
  • 7. 2011
  • 8. I Can’t Help Falling In Love
Commenta con Facebook!

About Alessandro Calzetta

avatar
Bio: Alessandro Calzetta (Roma, 1971), creatore e direttore del magazine www.bravonline.it è un appassionato di canzone d'autore, grafico pubblicitario (www.grafichemeccaniche.it) e webdesigner di professione (www.alessandrocalzetta.it). E' un componente del gruppo d'ascolto del The Place di Roma. Fa parte della giuria che assegna, ogni anno, le Targhe Tenco. e.mail: info@alessandrocalzetta.it Alessandro su Facebook:

Leggi altro:

Jovanotti, De André e De Gregori: Zhang e la via cinese dei cantautori

Un ragazzo cinese nei suoi studi a Milano scopre i grandi cantanti italiani. Tornato in …