Home / Canzone d'Autore / La serata delle Targhe Tenco a Novara

La serata delle Targhe Tenco a Novara

A Novara faceva freddo. Al Club Tenco in trasferta è capitata in sorte la settimana più fredda di questo finale d’autunno. Mentre la Milano ambrogina metteva in scena il Lohengrin il Club Tenco consegnava, per la prima volta lontano da Sanremo, le Targhe Tenco. Quest’anno, infatti, la tradizionale rassegna non c’è stata, o meglio, si è spezzata in due tronconi: il primo è andato in scena regolarmente a Sanremo in novembre, con la consegna dei Premi Tenco, il secondo si è svolto a Novara e ha visto, come evento finale, la consegna delle Targhe. Molti si son chiesti, e qualcuno continua a farlo, il perché di questa scissione. La causa è semplice, lineare e piuttosto prosaica: il Comune di Sanremo ha sostenuto solo una parte delle esigenze del Club, quella restante se l’è accollata il Comune di Novara. L’avesse fatto qualche altro comune, saremmo finiti da un’altra parte. Niente di più semplice, eppure le dietrologie hanno fioccato più della neve che, copiosa, è scesa su Novara, ponendosi come sigillo definitivo sul freddo.

Tre pomeriggi fitti di incontri, dibattiti, proiezioni e musica dal vivo, come solo durante i pomeriggi delle passate rassegne si erano visti, hanno messo d’accordo tutti: quelli che ci credevano e quelli che all’idea di un Tenco fuori porta avevano storto il muso.

Qualcuno ha obiettato che non c’era l’Infermeria (mitico luogo d’incontri etilici sorto e prosperato in seno alla Rassegna) ma i ragazzi dell’accoglienza, nella loro spontanea ingenuità, hanno cercato di farcelo dimenticare mescendo, in eguale misura, vini e sorrisi. Le Targhe però c’erano. E quelle avevano cominciato a prendere forma alla fine dell’estate, col caldo e l’arrivo dei primi voti e, attraverso due turni, avevano assunto le fattezze di un gruppo rock come gli Afterhours che, in una lotta all’ultimo voto, sono riusciti ad aggiudicarsi la targa come miglior album dell’anno ex aequo con un solido cantautore come Zibba. Una battaglia simile a quella del miglior disco ha portato all’affermazione di Colapesce nella categoria Opera prima, mentre vittorie molto più ampie le hanno riportato Francesco Baccini e la sua rilettura di Luigi Tenco fatta insieme ad Armando Corsi e Enzo Avitabile per il miglior album in dialetto. Questo è quanto successo sulla carta, di diverso aspetto invece quanto avvenuto sul palco del teatro Coccia. Un pubblico delle grandi occasioni, interessato e partecipe, ha apportato l’energia necessaria a far diventare la serata di Novara palpitante, viva…calda. Quando sul palco insieme ad Avitabile si è materializzato l’inatteso Pino Daniele dalla sala è salito un boato, un misto di sorpresa e stupore che ha percorso tutto il teatro e ha reso il giusto riconoscimento a una serata tra le più belle messe insieme dal Club Tenco negli ultimi anni. Insieme ai “targati” si sono succeduti sul palco anche Samuele Bersani, Eugenio Finardi e Lella Costa, tutti uniti in un finale che ha rovesciato la consuetudine: la serata, invece che aprirsi, si è conclusa sulle note di Lontano lontano. Il sipario si è chiuso e l’appuntamento è per la prossima edizione. All’anno prossimo dunque, ma dove? Difficile dirlo, molto probabilmente saremo ancora qui a sentire questo “freddo caldo” o saremo tornati definitivamente a Sanremo (dove tutto è cominciato) o magari saremo altrove. In ogni caso, speriamo che faccia più caldo. Anche fuori dal teatro.

Articolo di: Annino La Posta
foto di Roberto Molteni

Commenta con Facebook!

About Annino La Posta

avatar
Annino La Posta, giornalista e scrittore, è da più di dieci anni nell’organizzazione del Premio Tenco. Ha pubblicato diversi volumi sulla canzone d’autore, l’ultimo dei quali, uscito per l’editore Giunti di Firenze, è Franco Battiato - Soprattutto il silenzio, la prima biografia completa del cantautore catanese.

Leggi altro:

Alla scoperta delle voci di Genova: il cantautore Libero tra rock e …

Libero, classe 1990, cantautore, produttore e ingegnere del suono. Un personaggio poliedrico della scena musicale …