Home / Canzone d'Autore / «La musica dei cantautori? È viva»

«La musica dei cantautori? È viva»

RUBIERA. Questa sera (ore 21) al teatro Herberia di Rubiera i DeSamistade presenteranno, in anteprima assoluta, il nuovo album “La grammatica della fantasia”. La serata è organizzata in collaborazione con il Grade, a cui sarà devoluto l’intero ricavato. I DeSamistade nascono nel 2009, quando otto ragazzi, nati tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90, decidono di mettersi insieme per condividere e diffondere la loro passione per Fabrizio De André. Il nome del gruppo infatti è ispirato al brano “Disamistade” del cantautore genovese. I componenti, tutti giovanissimi e tutti reggiani, sono: Matteo Foracchia alla voce, Daniele Incerti al pianoforte e tastiere, Edoardo Ponzi alla batteria, Marica Rondini al flauto, Andrea Zanetti alla fisarmonica, Sofia Bertolini al violino, Giacomo Bortolotti al basso e contrabbasso e Giorgio Genta alla chitarra. Ognuno di loro ha alle spalle studi nell’ambito musicale e molti sono anche insegnanti, oltre che musicisti. Dall’inizio della loro carriera, i DeSamistade rendono omaggio alla grande musica insieme a diverse onlus e associazioni del territorio: oltre al Grade, negli anni hanno collaborato con Medici con l’Africa Cuamm e Lilt. Nel 2013, inoltre, hanno portato in scena insieme a Don Gallo lo spettacolo teatrale “Storia di un precariato”, tratto dall’album di De André “Storia di un impiegato”. «Quello dedicato a Faber è per noi il progetto fondamentale, da cui siamo partiti, e che continueremo a portare avanti. Ma adesso c’è questa nuova avventura, che non vediamo l’ora di realizzare – dice Daniele Incerti, membro del gruppo –. Abbiamo cominciato a lavorare all’album nel 2015: ha richiesto tanto tempo e tanto impegno, e siamo certi che sarà una grande soddisfazione per tutti noi».

“La grammatica della fantasia” è un concept album dedicato alle favole: prende il via dal libro omonimo di Gianni Rodari, un’opera teorica in cui lo scrittore, proponendo un resoconto sulla letteratura fantastica, rivendica l’importanza di immaginazione e creatività. Il disco comprende otto brani, tutti in italiano, i cui testi sono stati scritti da Matteo Foracchia. Le musiche invece sono del compositore Hernàn Diego Loza, mentre tutti i membri del gruppo hanno partecipato agli arrangiamenti. Tanti i personaggi che fanno capolino nelle canzoni: dalla Wendy di Peter Pan al Pinocchio di Collodi. Non mancano poi brani tratti direttamente dal libro di Rodari. E, soprattutto, un omaggio alla nostra città, nella ballata “Favola reggiana”. Le atmosfere fiabesche dei testi sono riprese anche nel progetto grafico, opera di Francesco De Benedittis. Al filo conduttore delle favole fa da contrappunto la varietà dei generi musicali, che vanno dal cantautorale al rock progressive.

«Siamo convinti che la musica cantautorale non sia morta, e vogliamo dimostrarlo con “La grammatica della fantasia” – continua Daniele –. Per questo portiamo in scena un vero e proprio spettacolo, fatto non solo di musica, ma anche di immagini, danze e letture. Ma soprattutto è qualcosa di nuovo, grazie alla

grande varietà timbrica e alla diversità delle canzoni».

Il disco è stato registrato al Bunker Studio di Rubiera ed è stato stampato e distribuito da Visage Music – Materiali Sonori. È acquistabile negli store digitali e nei principali negozi di dischi della città.

Commenta con Facebook!

About Alessandro Calzetta

avatar
Bio: Alessandro Calzetta (Roma, 1971), creatore e direttore del magazine www.bravonline.it è un appassionato di canzone d'autore, grafico pubblicitario (www.grafichemeccaniche.it) e webdesigner di professione (www.alessandrocalzetta.it). E' un componente del gruppo d'ascolto del The Place di Roma. Fa parte della giuria che assegna, ogni anno, le Targhe Tenco. e.mail: info@alessandrocalzetta.it Alessandro su Facebook:

Leggi altro:

Appendice fuori programma a 'Piazze a Mare' di Follonica

Stasera sabato 4 agosto, spettacolo con vulcanico musicista toscano  Simone Baldin Tosi. Follonica: Appendice fuori programma …