Home / Canzone d'Autore / A Macerata Danilo Sacco (ex frontman dei Nomadi) canta Francesco Guccini

A Macerata Danilo Sacco (ex frontman dei Nomadi) canta Francesco Guccini

Una volta tanto l’acustica perfetta dello Sferisterio di Macerata non ha amplificato solo le note di chi si esibiva sul palco ma soprattutto le emozioni. Quelle intense e irripetibili che per questo restano indimenticabili. Ospite d’onore Francesco Guccini che dopo aver deciso di dire basta con  dischi e concerti, ha scelto lo scenario di MUSICULTURA per il passaggio di consegne a Danilo Sacco , “qua nessuno sostituisce nessuno”  ha precisato l’ex frontman dei Nomadi per quasi vent’anni, d’ora in poi “autorizzato” ad interpretare accompagnato da I Musici, gli storici musicisti di Guccini, lo straordinario repertorio artistico del cantautore modenese.
Il nutrito pubblico intervenuto alla serata, polverizzati in poche ore i biglietti al botteghino, ha potuto assistere ad uno spettacolo nello spettacolo. Dapprima un’intervista molto divertente di Fabrizio Frizzi, presentatore della kermesse marchigiana, che ha saputo esaltare lo spirito comico di Guccini portandolo su temi poco usuale nelle interviste con il cantautore come ad esempio le vacanze estive: ” Io sono un montanaro, la prima volta che ho visto il mare avevo docici anni e l’unico specchio d’acqua con il quale mi ero confrontato fino ad allora era l’acqua del lago di Suviana, immaginatevi l’impatto emotivo che persiste tutt’ora ed è per questo che quando posso evito la spiaggia.  Purtroppo già da qualche anno ogni Estate in famiglia mi costringono a passare qualche settimana in località marittime e così per riposta avevo pensato anche di scriverci una canzone,  ho ben chiaro in mente il titolo: “Andate a cagare voi che andate al mare!”  scherza Guccini prima della presentazione dei protagonisti della nuova avventura: Juan Carlos “Flaco”  Biondini (chitarre), Vince Tempera (Piano), Antonio Marangolo (Sax) Pierluigi Mingotti (basso) Oscar Del Barba (Tastiere) Ivano Zanotti (Batteria) e Danilo Sacco appunto.
Dopo le tante bellissime parole, spazio alla musica per un assaggio di quelli che saranno i prossimi concerti della nuova formazione: Canzone di Notte n.4 e Lettera servono a rompere il ghiaccio e sciogliere la tensione di Danilo Sacco visibilmente concentrato ed emozionato come non mai, ma soprattutto a fugare i dubbi dei più spiazzati davanti a questo avvicendamento. Poi è Flaco a prendersi temporaneamente la scena per l’interpretazione de  Il Vecchio e Il Bambino con i suoi vecchi compagni, lo aveva già fatto lo scorso anno a Sarzana di fronte a Guccini nel corso dell’Acustic Guitar Meeting . Poi le ultime tre canzoni di quest’anteprima:  Autogrill, L’ultima volta e L’ultima Thule, brano di chiusura dell’ultimo disco di Francesco Guccini che sembra essere composta proprio per esaltare le doti vocali di Danilo Sacco.
Fra il pubblico Francesco Guccini ascolta emozionato il suo “erede” e tradisce un po’ di commozione sapendo che d’ora in poi potrà dedicarsi alla scrittura dei suoi prossimi libri con la tranquillità di chi sa che il suo patrimonio musicale è in buone mani: “Non è facile abituarsi ad ascoltare le proprie canzoni interpretate da altri eppure mi è piaciuto davvero ascoltare Danilo Sacco e I Musici. Danilo ha una voce potente praticamente tenorile, davvero molto bella che si adatta perfettamente a molte mie canzoni. E poi non ho scoperto solo un grande artista, ma anche una bella persona: un bravo ragazzo insomma. Ci eravamo incontrati tanti anni fa a Novellara in occasione del Tributo ad Augusto ma non avevamo avuto tempo di approfondire la nostra conoscenza. Sono felice che sia lui ad interpretare la mia musica ”

Commenta con Facebook!

About Alessio Di Francesco

avatar

Leggi altro:

Off topic: stasera i “Cantautori in canottiera” Mirkoeilcane e Cimini

All’ora dell’aperitivo, nel cortile di Off Topic, ogni martedì due sedie saranno occupate da due …