Home / Canzone d'Autore / Neil Young – A LETTER HOME – Il suo modo d’essere musica

Neil Young – A LETTER HOME – Il suo modo d’essere musica

Al di la delle brutte ed antipatiche polemiche sul nuovo disco di Neil Young – A Letter Home che sto ascoltando in questo momento, posso dirvi che che questo mito ha tutto il diritto di salvaguardare la sua arte, la musica dal degrado qualitativo che lo stesso Neil ritiene essere alla base del declino delle vendite della musica e perfino del declino della musica stessa nella cultura popolare. 
L’album uscito per la Third Man Records di Jack White è stato registrato in presa diretta su una traccia mono, a rimarcare il tentativo di voler rendere i brani caldi e diretti, come era nel vecchio stile dell’etichetta Folkways. 

Artista: Neil Young                                                                                         5f831bcf                                                                                    
Album: A Letter home

Tracklisting:

  • A LETTER HOME intro
  • CHANGES (Phil Ochs)
  • GIRL FROM THE NORTH COUNTRY (Bob Dylan)
  • NEEDLE OF DEATH (Bert Jansch)
  • EARLY MORNING RAIN (Gordon Lightfoot)
  • CRAZY (Willie Nelson)
  • REASON TO BELIEVE (Tim Hardin)
  • ON THE ROAD AGAIN (Willie Nelson)
  • IF YOU COULD READ MY MIND (Gordon Lightfoot)
  • SINCE I MET YOU BABY (Ivor Joe Hunter)
  • MY HOMETWON (Bruce Springsteen)
  • I WONDER IF I CARE AS MUCH (Don Everly)

Si può dire di tutto su Neil Young, che sia un pazzo furioso, un personaggio eccentrico ma non si può criticare il suo modo di essere (non di fare) musica perché lui è la musica ed è la voce, che ti entrano dentro e non escono più. Se non vi piace o non conoscete la sua opera e le canzoni registrate in onore dei grandi folksinger come Phil Ochs, Bob Dylan, Bert Jansch, Gordon Lighfoot, Willie Nelson. Tim Hardin, Willie Nelson, Ivor Joe Hunter, Bruce Springsteen, Don Everly, lasciate perdere le critiche inutili ed inefficaci. Questa musica lascia emozione, il disco è perfetto con le sue imperfezioni, è lui Mister Young, la MUSICA, colui che ha suonato con Graham, con David, con Stephen, con Ralph, con Billy, con Danny, con Poncho. Neal è ancora tra di noi grazie alla musica che ha sempre fatto bene, perché quando fa parte del nostro corpo, ti viene voglia di suonare e cantare a cuore aperto. Quando sei nello studio ed entri in contatto visivo con Neal non smarrisci mai questa sensazione!
Una cosa è certa, i tempi magici degli anni 60 e 70, le tracce di quella musica vivono sempre dentro chi li ha vissuti però non ritorneranno mai più.
Neil ha provato e cercherà di migliorare il suono, quello vero per lasciare un’eredità musicale integra. Chi non vuole ascoltare il suono pulito, ciò che al mondo è una delle più belle emozioni come il cinguettio degli uccelli, il frusciare delle foglie, il soffio del vento, l’infrangersi delle onde, il cantare dei grilli, non riuscirà nemmeno a vivere tranquillo con se stesso.

 

Neil Young laughing

                                                                                                                                 

Il 21 luglio in Piemonte
Il 21 luglio in Piemonte

 

neil 2

 

About Gloria Berloso

avatar
Sono nata a Gorizia il 17 dicembre 1955, piccola città del Friuli Venezia Giulia. Attualmente vivo in un piccolo paese in campagna. Fin da bambina ho ascoltato la musica attraverso i dischi che mio padre faceva arrivare d’oltre oceano. A metà degli anni ’80 per la predisposizione ad organizzare eventi e concerti ho iniziato a concretizzare dei progetti. ovvero la creazione di festival rock dove far esibire complessi emergenti. La mia casa è stata un punto d’incontro per tantissimi giovani e il deposito temporaneo dei loro strumenti.. In seguito molti hanno copiato questa iniziativa. Ho collaborato con alcuni artisti di ottimo livello ed organizzato manifestazioni teatrali curandone la direzione artistica, la presentazione e la critica giornalistica. Attualmente collaboro solo ed unicamente per pura passione con artisti che in me hanno fiducia e per un legame di bella e spontanea amicizia.

Leggi altro:

BRUNORI A TEATRO Canzoni e monologhi sull’incertezza.

28 Febbraio 2018 AL POLITEAMA GENOVESE BRUNORI A TEATRO  Canzoni e monologhi sull’incertezza. UNO SPETTACOLO …

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *