Home / Musica Altra / Il Sentimento di Cesaria Evora

Il Sentimento di Cesaria Evora

 

 

Tre anni dopo l’uscita di “Rogamar” la cantante originaria di Capo Verde torna con “Nha Sentimento“, un album, al tempo stesso, pieno di speranza e malinconia. Cesaria Evora, 68 anni, è stata vittima di un ictus nel 2008 durante il suo tour australiano, oggi però continua il suo percorso, anche se la voce è sicuramente più flebile e meno brillante rispetto al passato, lei rimane comunque la cantante di Morna più conosciuta al mondo tanto da poter esser definita, senza ombra di dubbio, la Billie Holiday creola di questi ultimi 40 anni.

Nha Sentimento“, prodotto da José da Silva e Nando Andrade, porta con sé profonde emozioni che non possono sminuire quei pezzi che ad un primo ascolto sembrano più leggeri, ma che invece risultano comunque molto gravi nei loro temi. Alla fine, le gioie della vita superano quasi sempre il dolore, le speranze sono più forti dei rimpianti. Non a caso dai testi emerge un fatalismo che è tipico degli isolani di Capo Verde.

Zinha è uno dei brani più emozionanti dell’album, una canzone che trasmette euforia ed eccitazione. Come nella maggior parte dei brani dell’album, la voce di Cesaria è accompagnata da un delicato lavoro di percussioni ad opera di Tey Santos. Erede della scena musicale di Capo Verde degli anni ’50 e ’60, Santos ha imparato a suonare affiancando i musicisti di quel periodo e ha trasmesso la tradizione fino ai giorni nostri, infatti, nel suo modo di suonare, si rivela una certa nostalgia per quegli anni d’oro.

Il vertice di “Nha Sentimento” è comunque Ligereza dove si ascolta la fisarmonica di Enrico Ortiz che aggiunge un tocco latino alle melodie Capoverdiane.

Cesaria non tradisce mai lo stile musicale che l’ha aiutata a costruire la sua reputazione, anche se alcuni brani presenti nell’album, come Vento di Sueste e Sentimento, sono contaminati da influenze arabeggianti ad opera del musicista egiziano Fathy Salama, direttore della Grande Orchestra del Cairo. In realtà questo cross-over risulta piuttosto naturale considerato che la morna rivela spesso profonde radici arabe. Manuel d’Novas, il più grande compositore capoverdiano, (morto recentemente, il 28 settembre 2009, a Mindelo) affermava che la morna è frutto di contaminazioni arabe ed andaluse.

Mam’Bia E Mi ci riporta al periodo d’oro di Umm Kalthoum l’intramontabile cantante e musicista egiziana, tra le più celebri e amate in tutto il mondo arabo. Il brano è arrangiato con orchestra d’archi, la voce di Cesaria si arricchisce di nuovi accenti e nuovi colori, il blu e verde di Capo Verde, qui diventano viola e bronzo, mentre il suo stile vocale rimane essenziale ed efficace.

Esperança di Mar Azul ripropone temi familiari, le percussioni sono l’anima di questa canzone e la fisarmonica di Regis Gizavo dona un tocco sottile di malinconia. Composto da Teofilo Chantre, Esperança di Mar Azul è un titolo promettente ma al tempo stesso malinconico. “La speranza del mare blu / accompagna coloro che credono nel loro amore” è un canto dedicato alla persona amata affidato al mare Atlantico, al vento e al sole.

Come sempre, Cesaria crede nel destino, la vita è fatalità. “lavora, lotta e canta / vivi la vita con il sudore della tua gioia / e il tuo gran giorno arriverà…” nel suo mondo non si guarda mai indietro, si deve sempre andare avanti malgrado tutto, e questa rimane una delle sue qualità migliori, nonostante tutta la nostalgia e la malinconia che pervade le sue canzoni.

Cesaria Evora con questo ultimo album si distingue ancora una volta per essere un elemento unico con il suo paese, eloquente il brano Verde Cabo Di Nhas Odjos, scritto da Luis Pastor e Teofilo Chantre. “Capo Verde dei miei occhi / Mindelo della mia gloria, / voglio morire nel tuo verde / e vivere nelle tue canzoni”. Uno dei versi migliori a rappresentare i pezzi di “Nha Sentimento.


Condividi su Facebook

About Alessandro Calzetta

avatar
Bio: Alessandro Calzetta (Roma, 1971), creatore e direttore del magazine www.bravonline.it è un appassionato di canzone d'autore, grafico pubblicitario (www.grafichemeccaniche.it) e webdesigner di professione (www.alessandrocalzetta.it). E' un componente del gruppo d'ascolto del The Place di Roma. Fa parte della giuria che assegna, ogni anno, le Targhe Tenco. e.mail: info@alessandrocalzetta.it Alessandro su Facebook:

Leggi altro:

Da vento a vento: Parole in primo piano. I Favonio cantano le poesie di Alba Avesini

Da vento a vento: Parole in primo piano. I Favonio cantano le poesie di Alba …

3 comments

  1. avatar
    decorazionisegrete

    bella recensione del disco…io l’ho ascoltato live due giorni fa a Parigi ed è stato bellissimo!!!
    Come posso incorporare il player dell’album nel mio blog?Grazie Ivan.

  2. avatar

    Cesaria crede nel destino, la vita è fatalità. “lavora, lotta e canta / vivi la vita con il sudore della tua gioia / e il tuo gran giorno arriverà…” nel suo mondo non si guarda mai indietro, si deve sempre andare avanti malgrado tutto.
    Condivido pienamento questo pensiero, ottima la musica con un pizzico di malinconia e poi aggiungo non si può fare economia anche sui sogni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *